giovedì 26 maggio 2011

E' iniziato...

Da Martedì, a Londra, è iniziato uno dei più grandi eventi nel campo del giardinaggio: il Chelsea Flower Show. Naturalmente in giro non ci sono più biglietti ma possiamo seguire l’evento virtualmente (certo non è la stessa cosa ma chi s’accontenta gode ) sul sito della Royal Horticultural Society.

Ho scelto per voi 3 video che mostrano la realizzazione del progetto di uno degli espositori. Quanto è bello vedere il backstage di un progetto: vedere un’idea che si sviluppa, lo studio dei colori, la scelta delle piante da accostare fra loro…la creazione paesaggistica che prende forma!




Foto: riproduzione

mercoledì 25 maggio 2011

La bella del mese.

Nome: Peonia;
 
Peonia erbacee: dotate di radici tuberose, raggiungono il metro d'altezza e fioriscono in maggio. In autunno disseccano e scompaiono per iniziare il nuovo ciclo vegetativo nella primavera seguente;


Peonia arborea : cespuglio legnoso, raggiunge anche i 2 m di altezza e i 3, 4 di diametro. Sono caducifogle (in autunno ovviamente) , in primavera inizia la loro bellissima fioritura;

 
Paese d’origine: Cina;

Storia: La peonia è originaria delle regioni interne della Cina e in Europa è usata da due secoli circa.  
Conosciute dai viaggiatori della Compagnia Olandese come le “rose senza spine”, nel XVII secolo erano spesso raffigurate sui tessuti o come oggetti di pregiata porcellana
Queste piante (Peonia arborea e erbacee) sono coltivate in Cina da millenni: prima con scopi medicinali e poi come pianta ornamentale.
Nel 1789 la prima peonia arrivò in Inghilterra ai Kew Gardens e nella seconda metà dell'800 diventa molto amata e conosciuta in tutta l’Europa.
 

Periodo di piantumazione: da ottobre à metà febbraio (evitando i periodi di gelo);

Esposizione: adorano il sole ma negli ambienti più caldi preferiscono la mezz’ombra (riparate dai forti venti);

Terreno: fresco, ricco e ben drenato. Riguardo al Ph si adatta a diversi tipi di suolo dal subacido e subalcalino;

E se in questo periodo volete farvi un bel giro tra le Peonie fiorite, il Centro Botanico di Mount ospita una collezione impressionante di questa incredibile pianta!!!


Foto: riproduzione / J'adore / Honey and Lace

lunedì 23 maggio 2011

Buona settimana!!

Inizio della settimana ed io sto già pensando al prossimo weekend…
Un po’ d’ispirazione in mezzo al verde. Vi va un picnic?

Foto: riproduzione / J'adore

lunedì 16 maggio 2011

Mind the Roof Garden 6th Floor.



Un paradiso nel cuore di Londra, è così che descriverei questo posto incredibilmente bello e nascosto.

Localizzato a 100 metri sopra Hight Street Kensington, nel palazzo della Virgin il Roof Garden è aperto dal 1933.




Progettato da Ralph Hancock, il terrazzo ha tre temi diversi di giardini: lo spagnolo, colorato, festivo… siamo a Granada!, Il Tudor e il Woodland,  con tantissimi alberi, piante, fiori, un laghetto, germani reali ( con anatroccoli ) e i bellissimi “flamingos”, yes, incredibili “flamingos”. Vi avevo detto che era un paradiso!


Al settimo pianto, in mezzo a tutta questa meraviglia verde, c’è il ristorante Babylon, dove si possono gustare ottimi piatti  ammirando la bellissima vista sui giardini e sulla  sempre fantastica Londra!


Un posto da non perdere nella prossima visita alla capitale inglese.


Foto: Glaucia Contiero




Buona Settimana!

                                           Uccello tropicale nell'orchidea, Ilhabela, Brasile.

Foto: Glaucia Contiero

martedì 10 maggio 2011

Buona settimana!!

                                                           Brasile, fiume Mogi Mirim, SP.

Foto: Glaucia Contiero

lunedì 9 maggio 2011

i Giardini in festa!

Questo weekend è stato pieno… gioia, allegria, sole, amici e fiori.
E’ stato il compleanno di mio figlio: 1 anno che è volato e che ho vissuto con molta emozione ogni giorno insieme alla mia piccola metà. Era il giorno della mamma e sotto i vecchi platani i Giardini Pubblici di Via Palestro erano in festa.
Poi c’era l’orticola: non ho mai visto code così lunghe come quelle di quest’anno. Direi che per noi che lavoriamo con il verde è una indicazione molto positiva.


Mi è sembrato che quest’edizione fosse ancora più bella di quelle passate, ma forse questa è solo una mia impressione. Magari perché ogni anno che passa sono sempre più innamorata delle piante.
Ho fatto un po’ di foto per chi non è riuscito a fare un salto.


C’erano tante cose belle: le lavande (quante!!!!), le meravigliose rose rugose, floribunde, mutabilis, le erbacee (quanto le adoro), gli agrumi, le Clematidi armandii, jackmanii, sieboldii (tanto usate nei nostri progetti), le orchidee rare e meravigliose, le ninfee, l’allegrissimo orto fatto in mezzo agli stand.
Quasi alla fine del mio giro ho visto degli alberi da frutto tagliate a spalliera: che eleganza, molto english style.
E per l’ultimo le piante tropicali!! Ho trovato anche una bellissima Coffea arabica che da venerdì è la nuova inquilina del mio terrazzino.

Foto: Glaucia Contiero

martedì 3 maggio 2011

Albero della giovinezza

E' da un po’ che voglio scrivere di cosmetici naturali, biologici e perché no, fai da te preparando i quali bisogna essere molto attenti specialmente se siete principiante come me. Oggi esiste un’ enorme quantità di prodotti fatti con le piante a partire dagli oli essenziali, dai frutti, dai semi o dalle foglie. Direi che ce n'e' per tutti i gusti.
Io amo molto i cosmetici naturali , quelli senza sostanze chimiche, conservanti o fragranze di sintesi. E ovviamente quelli Non testati su animali.

Guardando un po’ in “giro” ho trovato un bellissimo blog, la mia casa nel vento, che mi ha stimolato ancora di più ad iniziare questo post. Prima di tutto ho visto una bella foto “ops, conosco questa pianta… sì sì... è proprio lei, l’albero di Karité” per gli africani “albero della giovinezza” e poi mi sono immersa nella lettura molto interessante.

In Africa, più precisamente nelle savane boscose dell’Africa occidentale, dove si trova questo fantastico albero (nome botanico Butyrospermum Parkii), il burro (materia grassa estratta dal noce del frutto) è utilizzato nella culinaria, nella medicina e nella cosmetica. Un albero può vivere più di 200 anni e raggiunge un’altezza di 15 metri. Siccome è considerata una pianta sacra, non viene mai tagliata. Questo bellissimo albero non cresce solo in Africa: si può trovare anche in Honduras dov’è conosciuto con il nome Tango.

Cercando altre informazione su questa preziosa pianta ho trovato un progetto equo e solidale dove promuovono il commercio di burro e di sapone di Karité tramite i negozi artisans du monde. Con il progetto CEDD le donne di Zems Taaba riescono ad acquisire una dignità sociale, a migliorare le condizioni di vita e lo sviluppo della loro comunità locale.
Il burro di karité è pieno di vitamine, molto idratante e secondo me perfetto per l’estate, facciamo la prova?

Foto: Riproduzione
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...