mercoledì 26 dicembre 2012

Ortoterapia in Brasile.



In questi ultimi giorni dell’anno sono riuscita finalmente a dare inizio a un progetto che sognavo di intraprendere ormai da molto, molto tempo: iniziare un lavoro di ortoterapia con un gruppo di bambini della mia città in Brasile. Con i ragazzini della scuola elementare Emei Maria Pontim di Ribeirao Preto abbiamo organizzato degli incontri in mezzo alle verdure dell’orto! Abbiamo strappato, scavato, piantato, sudato… ed è stato splendido!

L’idea principale era quella di stimolare nei bambini il senso di autostima e quello di responsabilità attraverso il prendersi cura di organismi vivi come le piante. In più mi sono piacevolmente sorpresa di come il lavoro nell’orto sia stato un grande stimolo di socializzazione tra i piccoli.

E’ stata e continuerà a essere ( il laboratorio continua) un’esperienza incredibile! Molto divertente e che mi ha arricchito molto.

Buon 2013 … che sia un’anno pieno di sogni realizzati!!!!!!

Foto: G. Contiero / Pietro Bruni

lunedì 10 dicembre 2012

Inverno colorato

Ecco l' Orto Botanico di Brera in questo gelido dicembre:

Le bacche rosse del Cotonaster

I frutti viola della callicarpa

La bellissima Dalia imperialis (l'avevo scambiata per una clematide arrampicata su un ailantus)


Se volete fare una passeggiata gli orari d'apertura sono: 
dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00
Sabato dalle ore 10.00 alle 16.00.

mercoledì 5 dicembre 2012

La terza dimensione della flora.


Da non perdere la serie " la terza dimensione della flora", un video-racconto con i segreti dei Kew Gardens di Londra. In onda l'1, l' 8 e il 15 dicembre su sky 3D.

La serie documentaristica è stato realizzata da David Attenborough, il divulgatore scientifico più famoso della Gran Bretagna. 






Foto: Kew Gardens;

lunedì 3 dicembre 2012

Jardin d'Hiver e Sportmax: esposizione a Milano.


Jardin d’Hiver, un progetto di Orticola e Irene Pollini Giolai sarà in esposizione dal 29 Novembre al 06 Dicembre, dalle 10.00 alle 19.30 nel flagship store Sportmax di Via Della Spiga, 20, Milano.

Consiglio di lettura.


Di Guilherme Mazza Dourado
Dove comprare: Saraiva

martedì 27 novembre 2012

Mostra a Milano: Piante serrate.


Una bella mostra da non perdere!!

Mercoledì 5 dicembre dalle 18 alle 22.
Corso di Porta Vigentina 26 - Milano

Foto: Sofia Meda;

lunedì 26 novembre 2012

Verde Urbano nel mondo.

La via più bella del Brasile non è a Rio de Janeiro ma a Porto Alegre (Rio Grande do Sul) e si chiama Gonçalo de CarvalhoÈ stata eletta patrimonio storico, culturale, ecologico e ambientale della città.

Sotto alcune immagini di verde urbano nel mondo.
Cafe Trussardi - Milano (progetto di Patrick Blanc)

 Giardino Verticale Caixa Forum - Madrid

Hotel Plaza Anthenee - Parigi

Giardino verticale (progetto Patrick Blanc) - Parigi

mercoledì 14 novembre 2012

Le cose da fare: novembre e dicembre



In giardini e terrazzi: novembre e dicembre:

- Rastrellare in un angolo le foglie senza bruciarle: serviranno da pacciamatura.
- Dividere, spostare, pulire e aggiungere erbacee perenni;
- Proteggere (con tessuto non tessuto) alla radice le piante semi delicate o delicate che si lasciano esposte al freddo;
- Non trascurare il giardino in autunno e inverno, tenere in ordine e annaffiare se occorre;
- In caso di gelo forte, annaffiare anche sulle foglie, il ghiaccio protegge dall'aria gelida impedendo che la temperatura scenda sotto lo zero;

In questi mesi si sta più dentro che fuori mettete le piante che fioriscono in questo periodo vicino alla casa.

Le piante da casa e serra:

Riportare a casa o alla serra le piante che soffrono con il freddo (aspettate la primavera per i rinvasi);
- Rincominciare a bagnare seguendo la regola di aspettare che abbiano sette (che la terra sia asciutta);
- Lasciare all'aperto i bonsai di piante rustiche e portare in casa le piante tropicale (Orchidee, Tibuchine, Coffea arabica, ecc) e in serra le delicate;
- Fare riposare almeno 3 mesi le orchidee;
- Se lasciate la casa per qualche giorno diminuite il riscaldamento;

La serra non deve ormai essere in un posto ombreggiato e deve essere mantenuta sempre molto pulita con una temperatura di 15 gradi circa durante il giorno e di notte minima di 7 gradi;

Orto:

      - Seminare le fave e le lattughe in zona riparata;
      - Prelevare i carciofi e coltivarli in vaso fino al momento del trapianto in aprile;
      - Potare peri, meli, fichi e sambuchi;
      - Piantare le patate per raccolta primaverile;

      Foto:  Jay Lertwasana;

martedì 30 ottobre 2012

Il terrazzo al sole.



Ecco un altro lavoro finito!

Il terrazzo è all'ultimo piano con moltissimo sole e per questo ne abbiamo coperto una parte con il cannicciato di bambù che abbiamo reso impermeabile inserendoci tra due strati un telo a prova d'acqua.

Una volta coperto avevamo il sole sul lato lungo e mezzombra sui lati corti. Sul lato lungo abbiamo optato per una vasca con aromatiche (elicriso, lavanda, rosmarino) e perenni (abelia, gaura, rosa mutabilis). Sui lati invece per il rincospermo e hedera.

Un altro spazio verde per rallegrare chi cammina per Milano con il naso all'insù.

Progettazione e allestimento: Pietro Bruni

Foto: Glaucia Contiero

mercoledì 24 ottobre 2012

L'orto urbano: tempo di mele.


Chi ha un melo piantato in giardino o in terrazzo sa che non è una pianta facilissima da coltivare. E' abbastanza esigente in fatto di clima , di suolo ed è facile preda di malattie, come la carpocapsa per esempio.

L'autunno è il momento della raccolta che per alcune varietà inizia già in agosto.

Per gli amanti della cucina ecco un'ottima ricetta di Wrap con le mele: via My New Roots.


Foto: Camille Styles, My New RootsRebbeca Hansen

mercoledì 10 ottobre 2012

martedì 9 ottobre 2012

L'orto urbano


La mia passione per l’orto viene da lontano, da quando ancora bambina giocavo in quello della casa dove sono nata.

Da quanto ho iniziato a lavorare con i giardini ho sempre avuto voglia di avere un orto ma non ho mai avuto spazio a sufficienza. Adesso un pò di spazio ce l'ho ( non ho avuto più scuse ) e ho dato vita al mio desiderio. Ho iniziato il mio orto armata della poca esperienza data dai ricordi del mio orto brasiliano perduto nel tempo ...ed è successo quello che già mi immaginavo, questo hobby è diventato una grande passione.

Ad aprile ho piantato come una pazza zucchini, zucche, pomodori, melanzane e qualsiasi cosa mi capitasse. Ho seguito le regole buone per qualsiasi pianta: bagnare, concimare, togliere le erbacce e gli insetti e ecco il risultato finale:


Devo dire che è stato un periodo fantastico, dal primo giorno di semina fino alla raccolta.
Quando parlo dell’orto fai da te, le persone più scettiche mi chiedono se valga la pena tanta fatica per avere quattro zucchine e una foglia di lattuga...È vero, è molto più facile andare al mercato, ma volete mettere la soddisfazione di vedere trasformare i nostri sforzi in una carnosa verdura maturata al sole sotto i nostri occhi?

Perché fare un orto in terrazzo o balcone:

1) E’ bello. Arricchirete il vostro terrazzo con nuovi colori e forme che con un po’ di attenzione si sposeranno perfettamente alle piante ornamentali già in vostro possesso.

2) È buono. Assaporerete verdure e frutta straordinarie!

3) E’ giusto. Meno strada per gli ortaggi: cibo a km zero. Migliora l’aria della città e migliora l’inquinamento acustico;

4) E’ sano. Sapete quello che mangiate.

Foto: Glaucia Contiero

mercoledì 3 ottobre 2012

Castello di Paderna - 6 e 7 ottobre 12


Sabato 6 e Domenica 7 Ottobre 2012 - dalle 9.00 alle 18.30


Frutti Antichi organizzata da Claudia Marchionni e promossa dal FAI, Comitato di Piacenza, e dal Castello di Paderna.
La manifestazione è un punto di incontro e di confronto per operatori, studiosi e istituzioni che hanno come obiettivo la ricerca e la salvaguardia delle essenze antiche e dimenticate, l'educazione all'ambiente ed il rinnovamento del patrimonio vegetale, con particolare attenzione alle peculiarità territoriali locali.

Frutti Antichi è la mostra delle mele e dei frutti, presenti in molteplici varietà, soprattutto antiche; da qualche anno, accanto a questa tematica originaria, si è avviato un lavoro di ricerca sugli ortaggi e i legumi.

Una particolare attenzione è dedicata ai più piccoli, ai quali è riservata un'area bimbi animata da operatori di musei o di fattorie didattiche che li coinvolgeranno in attività manuali divertenti e istruttive.


Il FAI propone tale iniziativa per reperire i fondi per restauro e per la manutenzione di edifici storici.

Il parco del castello è riservato ai florovivaisti con particolare attenzione al recupero e alla conservazione delle essenze antiche, mentre nei cortili trovano spazio i produttori biologici, gli artigiani più particolari, l'editoria e gli attrezzi da giardinaggio.

Info e foto: Frutti Antichi

lunedì 24 settembre 2012

Floralia: 29 e 30 settembre.


Sabato 29 e domenica 30  settembre  in Piazza San Marco, dalle 10 alle 19.
Il mercatino benefico di floralia, pieno come sempre di bellissime piante, vasi e mobili da giardino, quest’anno è ricco di novità come gli orti da balcone o come una misteriosa pianta piu' dolce dello zucchero presentata al banchetto ingegnoli.
Il nostro botanico Pietro Bruni terra' due lezioni alle 16. Una sabato su come avere un'orto in terrazzo (in tempi di crisi non si sa mai) e l’altra domenica, su quali piante usare per avere un terrazzo bello e allegro in inverno al posto del solito lugubre cimitero.
Vi aspettiamo numerosi!!! 



giovedì 13 settembre 2012

Cascina Bollate: i corsi di giardinaggio 2012



I corsi di giardinaggio sul campo sono tenuti da Susanna Magistretti nel giardino didattico e  si tengono nei mesi in cui piante e giardini vanno a riposo: da ottobre a marzo.

Per chi fosse interessato, è possibile organizzare corsi per un numero minimo di 5 persone, su questi argomenti:
1) La terra e i concimi;
2) Le rose antiche;
3) Il giardiniere pigro: invece di lavorare contro, lavorare con la natura;

Per iscriversi, si può prenotare con una settimana di anticipo con una mail a info@cascinabollate.org o telefonando al numero 331-2906448.

- L'ABC del giardinaggio: €30,00
mercoledì  17 ottobre 2012 ore 10,30 - 12,30
oppure
sabato 20 ottobre 2012 ore 10,30 - 12,30
Come per qualsiasi altra cosa, anche per il giardino c'è una prima volta.
Questo corso di una lezione è dedicato ai principianti che si chiedono come fare: in giardino e/o sul balcone. Come evitare gli errori più comuni e scegliere piante e vivaio; quali i luoghi comuni di cui diffidare e quelli a cui credere.

- Le potature: €60,00
sabato 10 e 17 novembre 2012 ore 10,30 - 12,30
oppure
mercoledi 14 e 21 novembre 2012 ore 10,30 - 12,30
Questo corso è destinato a chi, per paura, non pota affatto e a chi, per baldanza, pota troppo.
In 2 lezioni le linee guida per una buona potatura degli arbusti più comuni. Le nozioni imparate si mettono in pratica in una terza lezione sul campo: facoltativa e in data da definire a seconda delle esigenze dei partecipanti.

- Le regole del giardinaggio: €30,00
mercoledì  24 ottobre 2012 ore 10,30 - 12,30
oppure
sabato 27 ottobre 2012 ore 10,30 - 12,30
Le cose indispensabili da sapere e da fare una volta che le piante sono state piantate in giardino o in vaso: insomma, la manutenzione-base per i principianti.
Come e quando trapiantare, in che vasi, quanto innaffiare, quando e se concimare etc etc.

- Pronto soccorso verde: €30,00
sabato 24 novembre 2012 ore 10,30 - 12,30
Il corso in una lezione insegna a riconoscere, prevenire e curare le malattie più comuni delle piante.
Alla prima lezione ne può seguire una seconda sui rimedi naturali e la lotta biologica.

Per altre info: Cascina Bollate

Foto: Cascina Bollate;

lunedì 10 settembre 2012

Fiori tutto l'anno.


Adoro i mazzi di fiori in casa! Peccato che durino così poco e che così rapidamente sfioriscano...
Una soluzione ci sarebbe: i fiori secchi!
Ecco come si preparano: adesso è il periodo giusto per la raccolta e per la sucessiva essiccazione.
I fiori andrebbero raccolti sempre la mattina, prima che il sole scaldi i tessuti. Poi date inizio all'essicazione che si fa in due modi:
1) Appendendoli a testa in giù:
- si elimina la maggior parte delle foglie,
- si taglia un pezzo di rafia lungo 50 cm (un'estremità va annodata a metà lunghezza di uno stelo, l'altra si lega a un filo di ferro teso. Si ripete l'operazione su ogni gambo. E poi si appendono i fiori a testa in giù, distanziati in modo che l'aria circoli bene);
- fiori come ortensie, achillee, lunaria, gipsofila si seccano in dieci giorni; 
2) Immergendoli nella glicerina: 
Questo metodo va bene per le dalie e le rose perché evita che i petali, seccando, si anneriscano. Con la glicerina i fiori si essiccano in quattro settimane.
- Gli steli, privati di tutte le foglie, vanno accorciati a circa 30cm di distanza dalla corolla;
- Si versano due dita d'acqua e glicerina in parti uguali in diversi vasetti di vetro (in ciascuno vanno tre steli). Poi si inseriscono i fiori, tenendo le corolle ben distanziate. A questo punto bisogna aspettare che il liquido venga assorbito del tutto, senza aggiungere altra acqua e glicerina. 


 Fiori di Sambuco;
Alcune piante secche possono essere usate nella gastronomia come il caso delle lavande, delle erbe aromatiche, delle rose e tante altre. Ma per questo utilizzo le piante devono essere essiccate a testa in giù e non con la glicerina.
Ricette zucchero aromatizzato alla lavanda: via Le frufru
- 250 gr di zucchero
- 3 cucchiai di lavanda essiccata
Mescolare lo zucchero e la lavanda (solo i fiori). Lasciare riposare in un vaso chiuso ermeticamente per tre settimane circa. Una volta pronto si possono rimuovere i fiori oppure frullare tutto la miscela per lasciare lo zucchero più aromatizzato.




 Foto: PetiteMalou; Camille Styles;

giovedì 6 settembre 2012

Si ricomincia...



L'anno ricomincia. Carichi di energia, abbronzati...in realtà pensando già alla prossima vacanza.
Sono tornata da poco dal Brasile dove ho riassaporato la mia adorata flora tropicale. Anche se era inverno la bouganville fioriva meravigliosamente e le orchidee abbracciate alle cortecce degli alberi mostravano i primi fiori dai colori tanto belli da sembrare irreali.

La primavera brasiliana in anticipo con la fioritura della Bouganville;


Alla fine dell'inverno fiorisce anche la mia amata Congea tomentosa, rampicante usato nelle città di mare dello stato di San Paolo. Gli esemplari più notevoli li ho visti a Ilha Bela.
In realtà questa pianta è originaria dell' India... ma come tutti l'immigrati si è trovata bene in terra brasileira. Peccato che la Congea non sopporti le temperature al di sotto dello zero... non mi resterà che la saudade per questa magnifica pianta.

La meravigliosa Congea tomentosa;

Foto: Camille Styles, Pietro Bruni, internet;

lunedì 9 luglio 2012

Consiglio di lettura


E.: Corbaccio
Prezzo consigliato: 19,90 euro

lunedì 2 luglio 2012

Cose a Modo


Finalmente estate! Vi dirò, a me il caldo piace, l’adoro!
E’ tempo di stare all’aperto e di godersi il sole: gli alberi con i rami carichi di foglie, la luce fino a tardi, e il vento leggero che fa correre alte nel cielo le rosse nuvole alla sera. Presa da questa gioia ho voglia di portare quest’allegria dentro casa decorandola con  fiori, foglie e perché no con la verdura del mio orto.

Pensando ai miei soliti vasi mi è venuta in mente il lavoro della mia cara amica Alessandra Orzali, da Cose a Modo che trasforma le semplice bottiglie in vasi stupendi (e NON SOLO, date un’occhiata al suo blog).


Guardate gli ottimi risultati che si ottengono usandoli con le bellissime felci. Come per esempio l’eleganza della capelvenere, pianta che io adoro, viene esaltata dall'eleganza del vetro.


Foto: Cose a Modo, J'Adore;

lunedì 25 giugno 2012

L’arte dell’orto: Transform bar


Una bancarella ambulante di succo di erba di grano dove l’intero processo produttivo avviene nello spazio della bancarella. Dalla coltivazione della pianta fino alla confezione e la vendita del succo.


Una creazione di Kacey Wong, architetto e disgner di Hong Kong, la bancarella è stata sviluppata con materiali naturali o riciclati che ottimizza la luce del sole e sfrutta al meglio l’acqua disponibile, che viene riciclata e utilizzata per auto-irrigarsi.
Con questo progetto K.Wong ha dimostrato che si può essere allo stesso tempo produttori, consumatori consapevoli e di avere dei prodotti buoni e sani.


Info: Green News

lunedì 18 giugno 2012

Festa in Giardino.








Non vorrei scrivere di moda nel blog, ma quando ho visto la presentazione della nuova collezione Resort 2013 di Stella Mccartney, mi è venuto voglia di condividere con voi alcune delle foto.
Una grande festa in giardino a NY. 
Colori, musica, fiori e un bel prato verde. Tutto Perfetto!









Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...